L’Impero Dipinto – Prologo

30 Mar

Archaeological Society Journal
20 luglio 2011

Gli scavi in corso nella zona del Lago Rivazzurra hanno portato alla luce i resti di un palazzo imponente, parzialmente sommerso. Al suo fianco, le rovine di una torre che lascia intuire canoni costruttivi moderni, di datazione incerta.
Il ritrovamento più importante, tuttavia, è un libro incredibilmente ben conservato, che sarà la chiave per conoscere i nostri misteriosi antenati. È scritto in una lingua sconosciuta che gli studiosi hanno dovuto decifrare.
Il dottor Brandon Shepard, capo della spedizione, ha autorizzato la pubblicazione di alcuni stralci dell’antico tomo, che i nostri lettori di sicuro apprezzeranno.

“Gli Dei vegliano sull’Impero Dipinto e indicheranno i loro prediletti:
– l’imperatore, guida suprema, favorito del Sole;
– il Pantelico Adamantino, suo braccio destro e ministro degli Dei, pupillo della Luna;
– i Pantelici Consiglieri, che affiancheranno i sovrani dei Quattro Regni, protetti dalle Stelle;
– i Pantelici Maestri, che insegneranno agli allievi e saranno benedetti da tutti gli Dei.

I prediletti saranno scelti fra tutti i principi nel giorno del ventesimo compleanno, quando sulla loro mano sinistra apparirà una stella.

Ai Pantelici Maestri gli Dei doneranno la sapienza;
ai Pantelici Consiglieri daranno la saggezza;
al Pantelico Adamantino elargiranno anche la virtù della giustizia e della conoscenza.

I giovani Pantelici trascorreranno cinque anni presso la scuola per poi assumere il ruolo al quale sono destinati. Il loro predecessore abbandonerà il proprio corpo, ma lo spirito non morirà: vivrà per sempre nel Bosco Sacro e aiuterà tutti coloro che ricorreranno a lui.”

Queste parole hanno entusiasmato il mondo intero. In molti sostengono che potremmo essere di fronte a una civiltà finora sconosciuta. Gli appassionati di archeologia seguono affascinati le notizie che arrivano dal sito.
Ci auguriamo che il dottor Shepard e i suoi collaboratori possano trovare al più presto altri segni e testimonianze di questi avi misteriosi e l’appassionante mistero sia infine svelato.

Dal nostro corrispondente
Andrew D. Collins

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.